Modificare

questo testo

logo_piccolo2
Insert title
Insert subtitle
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
Copertina
Insert title
Insert subtitle
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
21/08/2015, 16:53



La-lombalgia-e-le-sue-cause


 A quanto pare 3 italiani su 4 soffrono di mal di schiena, il problema riguarda anche persone di età relativamente giovane.



"Curando la lombalgia, ci si rende conto delle molteplici possibili cause, così come della loro correlazione a sforzi di ogni genere, stanchezza e vari disordini alimentari, che si sommano e si manifestano come campanelli d’allarme per permetterci di curarci. In questi casi dico ai pazienti: 

Guardi, che senza questa lombalgia, lei avrebbe continuato a fare sforzi fino a sviluppare malattie serie. Perciò, non consideri il dolore come una cosa fastidiosa che le rovina la vita attuale, ma ne sia quasi grato; ci rifletta, anche se ora la pensa diversamente...Non deve aver fretta di guarire, ma ringraziare che ha la possibilità di fermarsi e riflettere. Io la curo per far sì che il suo corpo ritorni pieno di energia, affinché si autodifenda da malattie serie ". 

Tratto da: Shizuto Masunaga - Racconti di 100 trattamenti -


Come ci ricordano le poche parole del maestro Masunaga, a volte eliminare il dolore per poi continuare a correre come dei forsennati, potrebbe non essere la soluzione migliore. 

L’eccesso di lavoro, gli stress psicologici, l’alterazione della condizione emotiva, la mancanza di riposo, la cattiva alimentazione - sono tutte cause concomitanti. A quanto pare, anche in Giappone, più di trent’anni fa, le persone erano afflitte gli stessi problemi del presente di casa nostra!

Alcune informazioni per aumentare la tua consapevolezza

Le ossa in generale, la colonna vertebrale in particolare, sono governate dall’energia acqua. Volendo creare un’analogia, nelle sinuosità delle curve della colonna di un adulto, s’intravede la forma di un’onda.

Simbolicamente, la schiena rappresenta la vita e il carattere di ciascuno di noi. Semplificando si può dire che: ci relazioniamo alla vita con il collo, reggiamo il peso della vita con le lombari. Nel momento in cui non reggiamo un peso soffriamo a livello lombare,  quando non reggiamo una tensione, soffriamo a livello cervicale.

In qualsiasi caso, la colonna è sostenuta da un importante percorso energetico che l’attraversa (du-mai) e soprattutto è direttamente collegata (in parte) al Rene e in parte a Vescica Urinaria.

A lato della colonna, sui paravertebrali scorre il percorso di V.U, che, per rendere lo cose più complicate possiede due rami paralleli. Sul primo ramo ramo risuonano i traumi di tipo fisico, sul secondo le perturbazioni di tipo psichico.

Nel momento in cui la condizione del meridiano di vescica diventa disarmonica, riverbera anche sui paravertebrali, i quali spesso si contraggono, scaricando l’energia verso il centro: la colonna, voilà ecco i problemi alla schiena!       

 



Nella simbologia energetica dei cinque elementi l’acqua rappresenta la base della nostra forza vitale, la memoria profonda, ancestrale, l’eredità degli antenati, oltre alle ossa i reni sono collegati ai capelli, le orecchie, ai denti, ai midolli (encefalo), ma non solo. L’acqua rappresenta anche la volontà, lo "zhi" l’anima vegetativa del rene "energetico".


I reni tesaurizzano l’energia Jing come una cassaforte, il jing è il tesoro che viene conservato nei reni, è la carica della batteria.

L’input iniziale è dato dall’energia dell’unione dei due genitori al momento del concepimento, in termini occidentali essa può essere paragonata al patrimonio genetico. La carica (la cui qualità è determinata anche dalla condizione dei soggetti coinvolti) è mantenuta dall’alimentazione e dal respiro, attenzione, è solo mantenuta e non incrementata! Il cibo e il respiro permettono di mantenere più a lungo possibile il jing originario, come se fossero una batteria di riserva che costantemente integra la carica originaria. 

Stili di vita non fisiologici, intaccano il patrimonio di base spendendone la parte non ripristinabile. Nella società attuale, l’eccesso di lavoro e il pessimo stile di vita, rappresenta una delle principali cause di malattia. La mancanza di un giusto ritmo tra lavoro/esercizio fisico e riposo, eccedendo in una direzione piuttosto che nell’altra, sono tutti fattori molto importanti per la dispersione di jing.

Possiamo aggiungere che l’incertezza del periodo socio-economico che stiamo attraversando, provoca molta preoccupazione, rimuginazione, che notoriamente intaccano la milza, la quale non potrà più nutrire adeguatamente il rene, con conseguenti problemi alla zona lombare.

Per concludere, secondo l’interpretazione data dall’approccio dello shiatsu è facilmente intuibile che le cause e le condizioni che portano al dolore vertebrale, possono molto articolate. 

Tralasciando le visioni troppo ambiziose e la parte più esoterica,  credo che riconquistare la propria salute, in tutte le accezioni anche attraverso una maggiore consapevolezza, sia l’impegno minimo che possiamo assumerci

Le arti per la salute di matrice estremo orientale, in particolare nel nostro caso, lo shiatsu, possono essere un potente catalizzatore di questo processo. Di seguito alcune informazioni, tratte da uno studio condotto negli Stati Uniti,  sugli effetti dello shiatsu sul dolore lombare.  

"Negli USA l’uso, almeno una volta, di un approccio complementare è aumentato dal 33.8% nel 1990 al 42.1% della popolazione nel 1997, ed il massaggio risulta essere tra le terapie di maggior successo (Eisenberg ed altri, 1998). Lo shiatsu (che tuttavia non è un massaggio) è stato usato in questo studio su un campione di 66 individui affetti da dolore lombare.

A  ciascuno dei soggetti è stato misurato il livello di ansia e di dolore prima e dopo quattro trattamenti shiatsu. Ciascuno di loro veniva sentito 2 giorni dopo ogni trattamento e gli veniva chiesto di quantificare il livellondi dolore. 

Sia il dolore che l’ansia sono diminuiti significativamente durante lo studio. 

Le variabili estranee quali il sesso, l’età, il tipo di terapista, da quanto tempo perdurava il dolore lombare ed i farmaci presi, non hanno alterato significatameneni risultati. 

Questi soggetti oggi raccomanderebbero lo shiatsu a coloro che soffrono di dolore lombare ed hanno chiaramente indicato che i trattamenti hanno attenuato tutti i principali inconvenienti sperimentati con il dolore lombare" Tratto da "Il nostro shiatsu quotidiano" di Bernardino Di Cintio 



Massimo Policardi

Operatore Shiatsu 
Iscritto al Registro Operatori Shiatsu FISieo 




Se pensi che le informazioni contenute in questo articolo, possano essere utili ad altre persone, condividile nel tuo social network preferito. Il tuo contributo è molto importante. 

Lascia anche un commento se vuoi,è molto utile sapere se c’è qualcosa che ti ha dato qualche spunto e se ci sono degli aspetti che desideri approfondire. Grazie!

Puoi anche iscriverti alla NEWSLETTER, riceverai direttamente sulla tua casella e-mail gli ultimi POST e altro ancora.


1

Please contact us through the form below or the following contact details:

​+39 123456789

Via Roma 5

CATANIA, 95100

info@mail.it

Create a website